Jenni Sparks

Parliamo spesso di mappe. Eppure sono qualcosa che, nella loro essenza, ci passa davanti agli occhi ogni giorno senza destarci troppa attenzione. Dalla metropolitana a quando visitiamo una città straniera, le mappe sono quell’aiuto di cui abbiamo spesso bisogno. Un servizio insomma. C’è però chi ha pensato di rendere queste impersonalità un po’ più personali, disegnando a mano vere e proprio mappe, come  Sparks Jenn.

Sparks lavora a Londra, e ha confessato “un amore infinito per i disegni a mano” ovvero ciò che ora la cartografia non fa più, ma faceva alle origini. E così la sua avventura tra le mappe nasce proprio con quella di Londra commissionata da Evermade: successo spropositato. Le sue mappe infatti non sono semplicemente “animate”, ma includono edifici, luoghi di nascita di celebrità, mercati locali, gli stereotipi sociali, pub preferiti: quello che comunemente trovi su quattro guide diverse della stessa città insomma, metro compresa.

Pensate che faccia avrà fatto Sparks quando, dopo Londra, gli è stata commissionata la mappa di New York. Un lavoro infinito. Migliaia di edifici e note da inserire che vanno dai cimiteri africani a Lower Manhattan e la residenza dove è stato girato Ghostbusters. Sparks ha anche fatto un ottimo lavoro con Brooklyn.

Non la vorreste anche voi una mappa così?

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *