Thomas Kellner

Il tedesco Thomas Kellner verifica la natura fortemente iconica dei punti di riferimento famosi attraverso la loro reinterpretazione in forma di mosaico.
Da poco chiusa la mostra presso il Kunstverein di Bad Nauheim, Germania (chiusa il 17 gennaio 2013) chi è riuscito a vederla avrà visto un’ampia selezione delle opere più importanti di Kellner.


Opere raffiguranti monumenti come la Grande Muraglia Cinese, la Sagrada Familia e il Golden Gate Bridge di San Francisco.

Attraverso la fotografia, Kellner crea un gioco caleidoscopico visivo sugli edifici e le strutture di fama mondiale prendendo una serie di immagini che, una volta assemblati, ricrea la scena originale in modo giocosamente distorto.

Il lavoro illustra e svela tanti aspetti da quelli fisici che permettono agli uomini di capire di cosa si tratti anche se non mostrato nella sua vera forma, alla celebrazione di monumenti che non hanno bisogno ormai di niente per essere riconosciuti in tutto il mondo.

Sarebbe interessante vedere quanto anche le opere d’arte e le sculture riescono a sopravvivere a questo taglia e cuci certosino tenendo intatta la propria anima.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *