Around the world in 80 jobs

Ricordate il giro del mondo in 80 giorni? Per i più smemorati è uno dei romanzi più famosi di Jules Verne, scritto nel 1873 ed è dedicato ad una scommessa fatta da tale Phileas Fogg che si diceva essere in grado, grazie alle moderne tecnologie dell’epoca, a realizzare appunto il giro del mondo in soli 80 giorni. Bene, partendo da questa idea un ragazzo, tale Turner, ha deciso di viaggiare per il mondo in soli…80 lavori! Infatti, in barba alla crisi, ha deciso di scovare nel mondo i lavori più assurdi che gli vengono offerti, e raccontarli all’interno di un sito dedicato: http://aroundtheworldin80jobs.com/.

Tequila-Harvester

[quote_left]”In tempi di crisi un progetto ancora più avvincente”[/quote_left]I lavori sono davvero tra i più diversi tra loro: dall’assistente cameraman per un reality show, a volontario in Thailandia per aiutare gli elefanti. Il viaggio è ancora lungo, e prima di raggiungere l’obbiettivo degli 80 lavori ha ancora una lunga strada di fronte fatta, senza dubbio, di viaggi e lavori sensazionali.

elephant-solo

gluhwein-sommelierlazy-worker

Il concept è mettersi alla prova è importante, oggi ancora di più, e non possiamo di certo sapere quale potrebbe essere il lavoro della nostra vita non è così?

Working-at-a-Pizzeria-in-Rome

Turner ha iniziato il suo giro del mondo in 80 posti di lavoro nel 2011 con l’obiettivo di trovare lo scopo della sua vita da effettuare qualsiasi lavoretto all’estero riuscisse a trovare. Il suo scopo è ispirare coloro che desiderano seguire la propria strada e i propri sogni. E voi non vi sta venendo la voglia di buttare via tutto e iniziare a viaggiare?

Playing-the-Krampus-in-Salzburg-Austria

Commenti

commenti

2 pensieri su “Around the world in 80 jobs

    1. Hi Turner, thanks a lot for your comment. I don’t know how Google translate this post but it could be summarize with two words: Great job! We really appreciate it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *