Un giro nelle abstract maps di Jazzberry Blue

Seguire le vie che si intersecano, riconoscere i luoghi dove si passa tutti i giorni, esplorare gli angoli misteriosi: solo a me capita di subire il fascino di una città semplicemente guardandone la cartina? No, anche qualcun altro pare attratto allo stesso modo: è Jazzberry Blue, il grafico canadese che ha realizzato questa affascinante serie di ‘Abstract maps’.

Jazzberry-Blue-Paris

Jazzberry-Blue-Amsterdam

Mi è capitato proprio oggi: apro Google Maps per cercare una via e rimango lì fisso a guardare, osservando le strade di Milano che conosco a memoria come fosse la prima volta che le vedo. Sarà nata così la serie di mappe astratte di Jazzberry Blue? Le strade regolari della sua Toronto, impresse sulla carta, hanno fornito l’ispirazione?

Jazzerry-Blue-Milan

Jazzberry-Blue-Toronto

Jazzberry Blue è un grafico specializzato in disegni con forme morbide e colori caldi, capaci di creare ambienti surreali, talvolta astratti, partendo da soggetti assolutamente realistici: vi invito a dare un occhio alla sua sterminata gallery!

Jazzberry-Blue-New-Delhi

Jazzberry-Blue-London

Un ultimo sguardo alle mappe? Sì, non posso resistere, soprattutto perché ho lasciato alla fine le due città che, attraverso i disegni di Jazzberry Blue, mi hanno sorpreso di più, specie se viste una affianco all’altra. Cosa scegliete, righello e squadretta di Los Angeles o la matita libera di Gerusalemme?

Jazzberry-Blue-Los-Angeles

Jazzberry-Blue-Jerusalem

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *