La storia del cellulare in 10 modelli simbolo

Dopo che Microsoft ha comprato Nokia, tutti hanno iniziato a ripercorrere la storia della telefonia. Però non tutti sanno che quest’anno il telefonino ha compiuto trent’anni dal suo arrivo in commercio, abbiamo deciso quindi di passare in rassegna alcune tappe fondamentali per l’oggetto e per il mercato, passando attraverso i 10 modelli che riescono forse a dirci di più su questo oggetto che, in poco tempo, è passato da un lusso per pochi, a una necessità per tutti.

[quote_center]1. Motorola DynaTAC 8000X[/quote_center]

Si tratta del primo telefono cellulare entrato realmente in commercio, era il 1983. All’epoca il suo costo si aggirava attorno ai 4.000 dollari.

01Motorola_DynaTAC_8000X_941-705_resize

[quote_center]2. Motorola StarTAC[/quote_center]

Ancora Motorola, che 13 anni dopo il lancio il DynaTAC, lancia lo StartTAC il primo esempio di cellulare dove il design era fondamentale.

03_-Startac-2_941-705_resize--936x705

[quote_center]3. Nokia 9000 Communicator[/quote_center]

Questo Nokia, ancora adesso, impressiona. Siamo nel 1996 e siamo di fronte ad uno dei primi veri esempi di smartphone.

05_nokia-9000i_941-705_resize

 

[quote_center]4. Nokia 3310[/quote_center]

 

Il 2000 ha avuto un solo cellulare che ha fatto da padrone: il Nokia 3310 e snake. Primi esempi di personalizzazione grazie alle cover intercambiabili, resistente come un mattone, ha soddisfatto 130 milioni di clienti in tutto il mondo.

08_nokia-3310_941-705_resize

[quote_center]5. Ericsson T68[/quote_center]

Il colore sugli schemi ha iniziato senza dubbio a cambiare profondamente il mercato e il modo di concepire questo oggetto. Nel 2001, tra i vari modelli sul mercato, c’era anche il T68 Ericsson. Non era di certo il primo cellulare con i colori visto che, sempre la Ericsson, aveva già realizzato un modello di questo tipo nel 1997, forse però troppo in anticipo rispetto ad un mercato che si accontentava ancora di “un 3310”.

09_Ericsson_T68_941-705_resize

[quote_center]6. Sanyo SCP-5300[/quote_center]

Benvenuta fotocamera! Nel 2002 questo modello sconosciuto ai più, è stato il primo ad introdurre una fotocamera in un cellulare, aprendo la strada a: videochiamate, fotografie e video tutti realizzabili con il proprio smartphone: è forse questo l’anno di nascita simbolico del citizen journalism?

10_Sanyo_SCP-5300_941-705_resize

[quote_center]7. BlackBerry 7210[/quote_center]

Mentre in Italia e in Europa non si conosceva altro “Dio telefonico” al di fuori di Nokia, in America i manager non potevano già fare a meno del proprio BlackBerry per leggere in modalità le proprie email.

11_BlackBerry_7210_941-705_resize

[quote_center]8. NEC e606[/quote_center]

In Italia era il 2003 quando 3 Italia lanciò una nuova generazione di telefoni, in grado di supportare l’Umts.

 12_NEC_e606_941-705_resize

 

[quote_center]9. Apple iPhone[/quote_center]

2007: l’anno di nascita dell’iPhone il cellulare più copiato, amato e odiato al mondo, che ha segnato in modo indiscutibile un nuovo corso nella telefonia mondiale, quello di Apple.

15_Apple_iPhone_941-705_resize

 

[quote_center]10. HTC Dream[/quote_center]

Arriva Android, l’HTC è la prima a dar fiducia al sistema operativo di Google e la storia gli darà ragione visto che, ad oggi, è praticamente l’unico sistema operativo rivale rispetto ad Apple, seguito a lunga distanza da Windows Phone e altri OS.

16_htc-dream_941-705_resize

Al di là della storia e dei sorrisi che possono nascere nel rivedere magari modelli che avete tenuto tra le vostre mani più di 10 anni fa, è interessante vedere come il mercato continua a ripetersi, e il mercato continua ad incoronare un marchio per cinque o sei anni per poi passare ad un nuovo brand. Fossimo in Apple cercheremo di guardarci le spalle attentamente…

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *