Don’t you care?

Se così tante persone nel mondo fumano ci sarà qualche buon motivo… io sinceramente non l’ho ancora capito e forse non lo capirò mai! Negli anni si sono viste svariate campagne di sensibilizzazione contro il fumo, dalle scritte demonizzanti presenti sui pacchetti a spot televisivi più o meno riusciti; oggi vi parlo di una recente campagna russa che integra l’elemento social per rafforzare il messaggio.

11

La campagna, caratterizzata da manifesti molto semplici, ha la funzione di ricordare quali sono i principali danni alla salute causati dal vizio del fumo: cancro ai polmoni, infarto, impotenza

22

33

La componente social accennata all’inizio è caratterizzata dalla presenza dei QR Code che, se inquadrati, aprono la versione desktop di Foursquare proponendo i 10 luoghi “No Smoking” di Mosca più vicini all’utente.

44

Effettuando il check-in, la persona esprime la propria posizione nei confronti del fumo amplificando tale intenzione alla cerchia dei propri follower… un’opera di sensibilizzazione che parte dal basso.

Don’t you care?

Advertising Agency: BBDO, Moscow, Russia
Art Director: Alexey Starodubov
Client Services Director: Katherina Guvakova
Account executive: Ksenia Rubtsova
Project Manager: Konstantin Usatov
Senior designer: Timophei Ilyen

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *