Halloween negli anni ’50

Cercate un costume originale e spaventoso per Halloween? Basta fare una breve ricerca in rete per essere sommersi da siti internet e blog che tra il fatto in casa e la produzione in serie promettono il più terrificante tra i travestimenti. Dal Clown di It e dintorni, un sempreverde, a personaggi dei romanzi e dei Film fantasy e di fantascienza, da Harry Potter e Il signore degli anelli a Star Wars e Star Treck, da parrucche e vestiti di celebrità, del calibro di Lady Gaga e Jonny Depp, alla solita ed eufemisticamente poco originale maschera di V per Vendetta.

Halloween degli anni ’50 6

I costumi che si possono reperire sul web sono incredibilmente elaborati e diversissimi, ciò che hanno quasi sempre in comune però è il prezzo: tanto più il costume è rifinito, colorato, fedele all’originale, stupefacente, sgargiante, pauroso, vaporoso, grande e complicato tanto più la cifra da sborsare sale.

Halloween degli anni ’50 7

Halloween degli anni ’50 3

Un prezzo alto però è davvero sinonimo di qualità? Se per qualità, in questo particolarissimo caso, si intende l’essere davvero paurosi la risposta è no e per averne la conferma basta guardare i vecchi costumi anni ’50 e ’60.

Un sacco di yutah con due fori, un po’ di paglia per imbottire in certe parti, un cappello e un paio di guanti bucati, una vecchia coperta della nonna, un po’ di spago, un lenzuolo sporco e gli stivali da lavoro di papà. Sono questi gli ingredienti dei costumi di Halloween di cinquanta e sessant anni fa e in effetti non c’è che dire: il risultato è davvero impressionante.

Halloween degli anni ’50 4

I bambini del ventennio del dopoguerra sembrano usciti dal horror più terribile, paurosi e agghiaccianti come nessun altro costume moderno può rendere un tenero, piccolo pargolo. Complice di tanta inquietudine è sicuramente anche l’ambientazione degli scatti e il seppia con cui sono stati fatti che conferiscono quel nonsochè che lascia col fiato sospeso.

Halloween degli anni 50

Mettendo una di queste foto a confronto con un costume qualsiasi di quelli usati ai giorni nostri scappa una risata: tanta imbottitura e tanta plastica non servono proprio a nulla, i lunghi mantelli neri non sono niente paragonati alle giacchette dei bambini delle foto, le maschere rifinite in ogni singola ruga e con tanto di ciglia finte e occhi vitrei non possono competere con il nero dei fori praticati ai sacchi di yutah, calzamaglie e accessori hi-tech sono ben lontani dai lenzuoli bucati e anneriti che avvolgono i bambini.

Halloween degli anni ’50 5

E’ vero, la mancanza di colori e luce degli scatti favorisce enormemente un certo senso di inquietudine nelle foto degli anni ’60, forse perchè ormai gli hollywoodiani ci hanno abituato ad averne paura nei loro film horror, ma non si può negare che questi costumi posseggano una nota di impressionante, terrificante inquietudine.

Halloween degli anni ’50 2

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *