Cardboard box office

Cardboard box office: un trasloco da Oscar

Traslocare è un vero e proprio incubo, fra rampe di scale, viaggi della speranza e armadi troppo stretti. E poi tutti quegli scatoloni: che farsene una volta finita l’impresa?
Forse Cardboard Box Office, un’idea di due giovani genitori un po’ pazzi, vi farà cambiare idea e vi strapperà un sorriso da Oscar.

Cardboard box office

Con un trasloco alle spalle e un figlio desideroso di conoscere il mondo a gattoni, la vita sociale di Leon e Lillydrastically altered’, è cambiata profondamente. Così, la giovane coppia ha deciso di rendere più divertenti le proprie serate ricostruendo le scene di film famosi e/o premiati anche di Oscar, sfruttando scatoloni e oggetti ancora alla rinfusa nella nuova abitazione.

Cardboard box office

‘A world of film, a house of staff’ è il claim che i due hanno scelto per la propria iniziativa: avviata a settembre, Cardboard Box Office continua a proporre nuove immagini con grande partecipazione dei fan.

Cardboard box office

E il protagonista è lui: il baby Orson. Con alle spalle più film che mesi di vita, il piccolo dimostra di non scomporsi granché fra dinosauri e alieni, anzi di essere perfettamente a proprio agio nel tempio maledetto di Indiana Jones. Orson non lo sa, ma i suoi genitori sono veramente cool!

Cardboard box office

Cardboard box office

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *