Whostolemyadsmilan-1-640x426

Cartelloni pubblicitari diventano arte a Milano con Etienne Lavie

“OMG, Who Stole My Ads” è una serie di scatti realizzati da Etienne Lavie che immortala parti di città e li rende arte. La prima città a vivere la mano digitale dell’artista/fotografo è stata Parigi ma, questa volta, ad essere toccata è stata anche la nostra città: Milano. Come? Sostituendo digitalmente pubblicità in varie parti delle città con opere d’arte di fama mondiale e mostrando il risultato che darebbero ai paesaggi urbani che siamo abituati a vivere ogni giorno.

Whostolemyadsmilan-1-640x426

Etienne Lavie realizza così una bella visione che contrasta in modo forte con queste opere d’arte.

Whostolemyadsmilan-2-640x426

Whostolemyadsmilan-3-640x426

Come dicevamo, dopo la città di Parigi, l’artista francese Etienne Lavie attacca cartelloni pubblicitari nella città di Milano.

Whostolemyadsmilan-4-640x426

Whostolemyadsmilan-5-640x426

Whostolemyadsmilan-6-640x426

L’idea alla base è semplice, non è di certo geniale, e gli scatti realizzati sono molto normali, non colpiscono. La cosa che ci è piaciuta è però l’idea di mettere dell’arte nelle nostre città e non relegare solo le opere d’arte all’interno dei musei o delle galleria d’arte.

Whostolemyadsmilan-7-640x426

Whostolemyadsmilan-8-640x426

Whostolemyadsmilan-9-640x426

Ora l’idea potrebbe essere rubata da qualche agenzia pubblicitaria che potrebbe realizzare questa opera “culturale” per Milano o non solo, c’è secondo voi qualcuno che lo farà davvero?

Whostolemyadsmilan-10-640x426

Whostolemyadsmilan-11-640x426

Whostolemyadsmilan-12-640x426

Whostolemyadsmilan-14-640x426

Whostolemyadsmilan-16-640x426

Commenti

commenti

2 pensieri su “Cartelloni pubblicitari diventano arte a Milano con Etienne Lavie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *