I 5 momenti top dei Mondiali illustrati da Rafael Mayani

I Mondiali brasiliani sono ormai finiti e archiviati da una decina di giorni e come ogni anno in questo periodo a farla da padrone è il calciomercato; per non dimenticarci di quanto successo in Brasile ci viene in aiuto il designer messicano Rafael Mayani, autore per Highsnobiety di queste illustrazioni relative ai 5 momenti top del mondiale carioca.

Gotze

Ovviamente non possiamo parlare dei vincitori, i tedeschi, che grazie a questo gran gol di Mario Götze hanno annullato gli argentini guidati da Leo Messi, premiato alla fine come miglior giocatore del Mondiale.

Immagine anteprima YouTube

Il premio come top player in Brasile, nonostante Messi abbia contribuito a portare la sua nazionale in finale, avrebbe potuto essere assegnato al colombiano James Rodriguez, capocannoniere con 6 (incredibili) gol che gli sono valsi un contratto record da 80 milioni di euro, sborsati pochi giorni fa dal Real Madrid!

Rodriguez

Tra i momenti più spettacolari del mese brasiliano c’è senza dubbio il gol con cui l’Olanda di Van Persie si è presentata a tutto il mondo; un autentico volo d’angelo alla cieca che si è tramutato in uno spettacolare pallonetto sotto la traversa!

Van Persie

Immagine anteprima YouTube

L’incredibile gesto atletico si è tramutato molto velocemente in un meme che ha iniziato a circolare sul web pochissimi istanti dopo!

ddd

E il Mondiale dell’Italia? Di gol e gioco ricorderemo ben poco, anzi… l’unico momento che non potremo scordare è il contatto molto intimo avvenuto tra Chiellini e Suarez, il famoso morso che è costato all’attaccante dell’Uruguay una pesantissima squalifica; nonostante il gesto sia stato criticato da tutti gli sportivi del mondo, il Barcellona ha deciso di puntare sui suoi gol firmando un assegno molto intengente!

Suarez - Chiellini

Come per il gol di Van Persie, anche il morso dell’attaccante uruguagio ha scatenato la rete, generando un flusso di contenuti, soprattutto da parte di alcuni brand, in piena ottica di real time marketing!

Bq7AZT0CAAAxeAU

Infine il rigore “conquistato” da Robben contro il Messico dopo il quale ha anche ammesso “nel primo tempo simulato” e ha pure aggiunto “è davvero stupido, non dovrei fare certe cose” di sicuro è entrato di diritto nei 5 momenti top del Mondiale ma non brilla di bellezza il suo…

Robben

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *