L’artista che dipinge con il nastro adesivo

Trasformare il nastro adesivo da semplice strumento di lavoro a espressione artistica per creare un mondo futuristico dominato da linee spezzate e angoli: è l’obiettivo del tape artist No Curves. Le sue opere sono esposte fino al 15 marzo al Museo della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci in via San Vittore 21 a Milano nell’ambito della mostra “Exp[l]oration”.

123737113-de3fd1ca-c72b-4b77-9975-a089dc8995af

I ritratti sono ispirati alle esplorazioni in cui si sono cimentati gli uomini nel corso della loro storia, a cominciare da quelle spaziali: così nel padiglione aeronavale del museo appaiono i volti di Neil Armstrong e Yuri Gagarin, Michael Collins e Buzz Aldrin.

123737126-23772d2b-02f3-4b95-8dfc-6dfb2b679984

123737140-6b334fbb-36fa-4e3c-969b-d832eec9c1bf

“Oggi, in un mondo dove l’inesplorato va restringendosi giorno dopo giorno, mappato centimetro per centimetro dai satelliti in orbita attorno alla Terra, l’uomo non ha ancora smesso di provare ad andare oltre i propri confini e l’esposizione è appunto un omaggio a questo desiderio di scoperta”, spiegano dal museo.

123737166-6c8ae0e3-dff6-49cd-812e-fc2e8c301cc4

123737169-35d06f9e-d750-4156-ac18-fb8db8f4a327

123737183-2155c1e6-c60b-4dac-86b3-f97d656f599e

In programma anche performance live dell’artista nel corso della mostra (Lucia Landoni). In questa foto di Karim El Maktafi, un ritratto di No Curves.

123737810-6e098ed3-a9f3-4dab-bcfb-a0e11623d57c

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *