tic tac pop corn

Si possono mangiare i tic tac al gusto di pop corn in edizione limitata?

Le edizioni limitate hanno nei miei confronti un fascino difficilmente descrivibile. Oserei dire che è lo stesso fascino che il pubblico televisivo subisce da frasi come “l’offerta è valida solo per le prime 10 chiamate”, o “l’offerta sta per scadere quindi affrettatevi”.

Mastrota insegna: quando qualcosa è limitato è figo. Figo perché solo per pochi e per poco tempo, esclusivo. Avere qualche cosa di limitato ci fa sentire speciali. Perdere l’occasione di provare qualcosa “in edizione limitata” può rappresentare uno schock dal quale è difficile riprendersi. Se sono in un aereoporto, con le ultime monete a disposizione al termine della vacanza, cerco una macchinetta in grado di offrirmi un Twix al gusto di avocado e cioccolato bianco, un brownie ricoperto di papaya e frutto della passione, non importa in fondo cosa sia, basta che lo possa trovare solo lì. Potrebbe essere una coca cola al gusto Vernel, non importa, l’importante è che sia a mia disposizione solo lì, in quel paese, in quel momento.

edizione limitata

Così una mattina mi sono deciso e ho comprato una scatoletta di tic tac al gusto di pop corn. Prima cosa durante l’acquisto: non mi ero mai avvicinato così tanto al prodotto prima di quel momento e quindi ero sicuro che quelle non fossero tic tac ma dei pop corn veri (che io adoro) presentati dal noto brand di caramelle. Mi sbagliavo. Sono tic tac, uguali, identiche a quelle che ultimamente sono presenti in tutti i colori e gusti che ci possono venire in mente.

Deluso, decido comunque di comprare e scopro che il pacchetto, seppur gigante, costa ben 3,50 euro. Mica male insomma per delle caramelle al gusto di pop corn, ma non mi abbatto e compro lo stesso, ora sono troppo curioso di sapere come siano. Scarto il pacchetto con l’emozione di chi adora il Natale e i pop corn e…Niente, una volta messo in bocca il tic tac non capisco, sono stranito: mi piace? Non mi piace? Ne provo ancora, sì un retrogusto di pop corn c’è, in effetti è pure tra gli ingredienti il mais ma no, non fa per me. Non fa per il genere umano. L’edizione è limitata perché spendete 3,50 euro per dei tic tac che non sono buoni credetemi. Ora conservo una scatoletta di tic tac piena, chiunque ne voglia provare uno mi scriva nei commenti o su Facebook, ci vediamo a Milano in zona Cadorna per offrire GRATUITAMENTE la prova tic tac pop corn, offro io.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *